Città senza Dio?

Me lo dice ogni tanto una collega, per segnalare il fatto che a Trieste non c’è quella tradizionale presenza sociale (per molti incombente) dei cattolici, siano essi laici o clerici. Un segnale urbanistico sarebbe anche quello dovuto all’assenza della chiesa dalla piazza principale: San Giusto è infatti sopra la collina dietro piazza Unità d’Italia, il “salotto buono” della città. Particolare, peraltro, che è comune anche ad altri centri, come Siena o Padova.
Ma non è che Trieste sia senza Dio, semmai è multireligiosa, vista la presenza di tante comunità confessionali, dalla cattolica alla valdese, da quella ebrea all’islamica.
ODDIO! E’ METICCIA. Che dirà Pera?