Persecuzioni?

Stupisce questa difesa ad oltranza a Fazio da parte di parte del mondo cattolico. Dicono che il Governatore Ť perseguitato perchť Ť credente.
Immagino, da cattolico, che sia un imperativo etico far entrare finanzieri “amici” dal retro della Banca d’ Italia…

Annunci

Piccole reminiscenze amorose

Ieri sera, piccola fuga a due con Chicca al Lido, non per la Mostra del Cinema, ma per una sconclusionata proiezione in un albergo dei filmini del suocero, con cena da cui perÚ ci siamo defilati. Perchť la baby-siter costa.
Stare due ore in coppia, a manina, ti fa tornare qualche ricordino amoroso molto dolce di qualche anno fa.
“Ti ricordi – mi fa lei – che ogni tanto ti prendevo al mano e te la baciavo, e tu ti vergognavi”. Detto questo, mi prende la mano e me la bacia!
Arghhhh!
E giý a ridere. In due. Che bello.

Presa per il …

Pare che, citando proditoriamente il quotidiano ”Il Riformista”, il presidente del Veneto Giancarlo Galan abbia dichiarato – tramite una nota scritta dal suo portavoce – che, senza il Mose, “Venezia rischia di fare la fine di New Orleans”.
Chi glielo spiega, al temerario Galan (e al Riformista):
1 – che New Orleans è stata travolta dall’acqua fuoriuscita dalle dighe che si sono rotte, e che Venezia col Mose rischia proprio questo, visto che il Mose suddetto è un progetto vecchio di una trentina d’anni?
2 – che se si risanasse la Laguna, un’eventuale onda dal mare verrebbe “assorbita” dall’espansione delle acque nella gronda lagunare?
3 – che la famosa alluvione del 1966 avvenne per l’ingrossamento dei fiumi, e non del mare?
Quindi, Venezia venne presa alle spalle, e Galan ci prende per il culo.