Cips’ awards 2005

Visto il grande successo della classifica dello scorso anno, e digerito l’ottimo pranzo di Natale, soletto in ufficio, declamo le mie preferenze del 2005:
– Miglior blog: Pandemia e derivati.
– Maggiore stakanovista: Carlo Felice Dalla Pasqua.
– L’amico ritrovato: Mondoloma (che adesso scrive pure bene).
– Il grande rientro: Selvaggia.
– L’intellettuale di riferimento: Dave (pure sul telefonino!).

Categorie Web

Spam di Natale

Già,
l’e-mail, e soprattutto da noi gli SMS, ci hanno messo in corpo la voglia di scrivere, scrivere, scrivere… a volte il niente.
Non penso sia un male, se ciò vuol dire voglia di comunicare o, che so, di lanciare un messaggio in bottiglia.
A Natale, poi, mi sa che i server vanno quasi in tilt.
C’è chi fa lo snob, dicendo che si tratta di mode.
Io non generalizzerei, anzi, mi piace pensare che questa voglia di mettersi in contatto sia foriera di amicizie, fraternità, scambi di intelligenze e di pareri. Una comunità che nasce da fondamenta nuove.
Il tutto, io credo poi, scaturisce da una Comunicazione primigenia, che si chiama Creazione – come trasmissione della Vita – e poi Rivelazione – come trasmissione del Messaggio – e quindi Redenzione – come trasmissione della
Speranza.
Poi, chi vuole rispondere, risponde. Io ci ho creduto e ci scommetto. Credo di vederci un senso, un orizzonte. Qualcuno è d’accordo, qualche altro lo ha perso di vista, qualcuno non ci crede.
Io sono – cerco di essere – amico fraterno di tutti. Anche se qualcuno mi causa sofferenze, molti mi danno la gioia di un sorriso o semplicemente di un cenno di intesa. In fondo, stiamo sempre a stupirci del Natale, ogni anno, volenti o nolenti.
Tanti auguri.
Andrea
N.B.: Questa l’ho mandata a un po’ di amici

Dicheno

Pare che quest’anno sia Trieste la città più vivibile d’Italia. Almeno a leggere certi studi basati su non so quali parametri “oggettivi”.
Tanto basta per far pavoneggiare il sindaco Roberto Dipiazza, che ne ha approfittato per convocare l’ennesima conferenza stampa, attaccare i giornalisti che lo attaccano, e a fargli proclamare che “la città nel 2007 esploderà”.
Ora qualcuno spieghi, al Dipiazza o al sottoscritto, se queste parole indicano una promessa, una minaccia o un oscuro presagio.

Un silenzio assordante

Nulla da dire sull’assoluzione? Nemmeno io.
Faccio notare solo una cosa: il pm – secondo le prime ricostruzioni “storiche” – avrebbe avviato l’indagine su una frase di Zeman.
Ma che cavolo di azione penale è?
Ma aggiungo che, nella famosa esternazione boema, fu anche detto che il calcio doveva uscire dagli uffici finanziari. Ma nessuno prese “spunto”…
Forse sarebbe stato meglio indagare anche e soprattutto in quella direzione. O no?

Consuelooooo!

Son già due volte che al Porto di Trieste vengono sequestrati carichi di televisori costruiti in Turchia e contenenti componenti con brevetto falso.
La marca ricorrente è la Amstrad, controllata dal fratello del presidente del Consiglio.
La fidanzata di costui fa pubblicità a questa stessa azienda, che fa anche macchine per caffè, quello pubblicizzato da Gigi Proietti.
Coincidenze?