Un salumiere a San Giusto

Solo a Trieste poteva vincere la Cdl, e lo ha fatto, tra l’altro perdendo la Provincia, dove si era ripresentato il presidente uscente. E il rieletto sindaco Dipiazza non canta tanto vittoria, perché è stato trascinato al ballottaggio, cosa rara per i sindaci uscenti.
E così Trieste ha scelto il suo futuro: l’isolamento. Unica amministrazione di centrodestra con Provincia, Regione e Governo all’Unione.
Tanto, i triestini sono in maggioranza vecchi, ricchi sfondati (azioni Generali), affittano appartamenti a prezzi esorbitanti ai poveri studenti… che gliene frega? Il sindaco gli asfalta le strade… e gli azzererà l’ICI in cinque anni. E loro gli credono, pure.

Un pensiero riguardo “Un salumiere a San Giusto

  1. Soldato Galia, I Reggimento San Giusto, III Compagnia, II Plotone, IV Squadra, Comandi!
    Tra l’altro, c’è una domanda alla quale non so ben rispondere. Non so quanto per i comuni cittadini sia percepito il livello di governo della provincia, quali siano le sue competenze ed i suoi scopi e quindi è bizzarro il risultato diametralmente opposto tra comune e provincia triestine. Ma forse, semplicemente, è che nei comuni esterni il centrosinistra è più forte ed è stato questo a produrre il risultato alterno.

I commenti sono chiusi.