E poi di’ del citizen journalist

SarÓ anche interessante il dibattito organizzato da Lsdi e Fnsi, ma a quanto pare, in Italia, i blogger tengono aperte le pagine di Repubblica.it e Corriere.it, poi commentano le notizie che vengono fuori da lý.
Esempio: Sofri, Valdemarin, Darwin sulla presunta lettera di Berlusconi a Zapatero. E poi mi aspetto gli altri, tra breve.
Questo, sappiatelo, non Ŕ giornalismo, nÚ vecchio, nÚ nuovo.
E’ Foglio.
E’ fuffa.
P.S.: Reporters Ŕ stato pi¨ chiaro di me

Annunci
Categories Web

2 thoughts on “E poi di’ del citizen journalist

  1. Guarda che il giornalista forse lo vuoi fare tu, a me di fare giornalismo (nŔ vecchio, nŔ nuovo) non frega proprio niente.
    E non leggo la pagina di Repubblica e del Corriere, leggo un centinaio di blogger con un aggregatore RSS, e se sulla home page di Repubblica o del Corriere esce qualcosa di interessante o curioso, entro pochi minuti la cosa appare nel mio aggregatore perchÚ qualcuno del mio network l’ha notata.
    Il mio network Ŕ efficientissimo e mi consente di essere informato molto meglio di quando non fossi quando andavo a spazzolarmi tutte le home page del web.
    Ora, non sarebbe bello iniziare a parlare d’altro?

  2. Confermo il giudizio di Paolo. Anche a me non me ne frega tanto di fare il giornalista. A me piace osservare in giro e, a volte, farmi due risate. Quella lettera, con lo strafalcione di cui iniziamente non avevo neanche preso nota, fa troppo ridere.
    Poi Ŕ appallottata come se l’avessero trovata nel cestino del Zap!
    PS: comunque io l’avevo vista sull’Espresso, che da qualche giorno Ŕ tornato ad avere un formato web free pi¨ godibile!

I commenti sono chiusi.