In morte di un tipico nordestino

Stava facendo lo “sborone” con l’elicottero dopo una mangiata con la cupola trevigiana della Lega, lui, che aveva fondato un partito perché la riteneva troppo “morbida”. Aveva tre televisioncine locali, una fabbrica di infissi nota soprattutto per la sponsorizzazione di “Colpo grosso”, con agenti monomandatari, laboratori terzisti e legno comprato in Africa, una condanna per lesioni all’ex moglie.
Un tipico piccolo imprenditore del Nordest, quello di cui Galan può andare fiero.
E Giorgio Panto è morto il giorno in cui al suo modello Berlusconi piglia pure uno sturbo.

Annunci

One thought on “In morte di un tipico nordestino

  1. Credo che ci vorrebbe un po’ più di rispetto per Giorgio Panto.
    Era un grande imprenditore di una ditta di infissi.
    Proprietario di emittenti televisive (Antenna 3 Nordest, Telenordest).
    Con il suo progetto politico (Progetto Nordest) aveva ottenuto 90.000 voti in Veneto alle Elezioni Politiche 2006.
    Ci mancherai!

I commenti sono chiusi.