LegalitÓ oggi

ô Si sta sviluppando – e ne siamo tutti costernati spettatori – una catena di violenza e di vendette tanto pi¨ impressionanti perchŔ, mentre cosý lente ed incerte appaiono le mosse e le decisioni di chi deve provvedere alla sicurezza e al bene di tutti, siano privati cittadini che funzionari ed autoritÓ dello Stato medesimo, quanto mai decise invece, tempestive e scattanti sono le azioni di chi ha mente, volontÓ e braccio pronti per colpire.
Sovviene e si pu˛ applicare una nota frase della letteratura latina, di Sallustio mi pare, nel De bello jugurtino: “Dum Romae consulitur Saguntum expugnatur”, mentre a Roma si pensa sul da fare, la cittÓ di Sagunto viene espugnata dai nemici! E questa volta non Ŕ Sagunto ma Palermo. Povera la nostra Palermo! Come difenderla?ö

(Palermo, 4 settembre 1982)
E’ morto oggi il Cardinale Salvatore Pappalardo

Annunci