Trovo che Marco Buzziolo, stasera al TGR del Friuli Venezia Giulia, abbia superato se stesso, parlando della fiera “Udine Sposa”. Qui il testo, trascritto con devota ammirazione (in grassetto le parti salienti):

“Mentre l’Italia si divide sui cosiddetti PACS, relativi a coppie – comunque composte – che convivono senza vincolo alcuno, non sono pochi coloro che ancora concepiscono il matrimonio come qualcosa che si celebra tra un maschio e una femmina davanti a un altare. Una cerimonia con lui in abito scuro e lei in abito bianco, di taglio comunque in grado di porre la bocca delle invitate a forma di ‘O’. Un abito che si indosserŕ una volta sola, anche nel malaugurato caso che il matrimonio in questione non dovesse essere l’unico nella vita.
“Udine Sposa”, la fiera dell’abito da nozze che si tiene alla Fiera di Udine, espone dalle bomboniere agli addobbi floreali, e tutto quanto occorre per un matrimonio secondo tradizione. Quello, insomma che prevede pioggia di risi in aria, lacrime di commozione di mamme e nonne, incapacitŕ di spiccicare parola da parte del protagonista maschile e il taglio di una torta maestosa con sopra le figurine riprodotte dei due coniugi.
Una fiera che permette a chiunque sia interessato a futuri impegni di tal genere di scegliere con cognizione di causa, tra una varia e multiforme proposta da parte di coloro che commerciano in simili prodotti, sicuramente di nicchia.
Insomma, viva gli sposi, e figli, comunque vengano“.

PROSIT!

Annunci
Categorie FVG

A ciascuno il suo

Permettetemi di non essere d’accordo con l’entusiasmo di Mantellini sull’omologazione tra siti di informazione on line e blog. Cos’č? Emulazione alla rovescia?
Io non sarei proprio tanto contento: chi ha detto (come pare traspaia da Massimo) che i blog sono la “migliore” scrittura possibile sul web?

Categorie Web