Dal blog di Linus

La cosa difficile Ŕ rimettere in moto la macchina, decidere da che parte iniziare.
Quando non so cosa fare faccio come mi hanno insegnato. Non faccio niente.

Categorie Web

La banda degli onesti

Il presidente dell’Inter Massimo Moratti Ŕ stato contestato da alcune decine di tifosi del Siena che l’hanno atteso all’uscita dagli spogliatoi. Quando il patron nerazzurro Ŕ sbucato dal tunnel che porta al parcheggio, sono partite le urla dei sostenitori senesi: “Buffone, buffone”, “Solo con i rigori sapete vincere”, “Morattopoli, peggio di Moggi”.
Moratti si Ŕ limitato a guardare verso i contestatori senza reagire, ed Ŕ montato sul pullmino insieme al vice direttore generale Stefano Filucchi, lasciando lo stadio senese. Poco prima, anche in occasione della partenza del pullman con i giocatori interisti c’erano state contestazioni da parte dei tifosi senesi.
Comunque, per il prossimo anno, preparate Dissenten ed Enterogermina (Camoranesi rulez)

Una “social” cena

Questa Ŕ stata una delle prelibatezze che Marco ha fatto degustare al sottoscritto e a Paolo, dopo la lezione (ottima) che quest’ultimo ha tenuto al corso di giornalismo del Centro Kolbe (altre su Flickr).
Grande ospitalitÓ, come al solito, con cartoccetto di baccalÓ mantecato che ci siamo portati a casa, per la felicitÓ delle rispettive mogli.
C’Ŕ una cena blogger in agguato, e faremo di tutto per non mancare…

Prima Comunione 2.0

Tommaso si preparerÓ le bomboniere da solo: abbiamo il tulle e un sacchetto di confetti.
Per il biglietto ricordo, ha cercato con Google immagini e ha scelto un motivo, che ha memorizzato in un file di word e che la mamma stamperÓ.
Poi, sempre con word, ha scritto il messaggio.
Non chiederÓ regali, ma un’offerta per il pickup del nostro amico don Giacomo.
Fatelo anche voi.

Scu-come non-detto

Impagabile Camillo:

Ho visto la partita, dunque, e ho rivisto la solita legnosa e lagnosa squadra che io adoro, capace solo di farsela addosso (copyright Camoranesi) quando il gioco si fa duro. Non Ŕ riuscito a salvarla nemmeno un rigore che non s’era mai visto nella storia del calcio, regalato dall’arbitro dopo un impatto tra due calciatori talmente ininfluente da ricordare quello tra Iuliano e uno degli attuali centravanti del Milan.