Per ulteriormente precisare

Lancio Ansa:
Il Ministero della Giustizia in una nota “smentisce che il provvedimento dell’indulto, votato dai due terzi del Parlamento, abbia a che vedere con la morte dei due coniugi di Gorgo al Monticano, barbaramente assassinati lo scorso 21 agosto, da due albanesi”.
“Come risulta dalle verifiche effettuate dal Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria – sottolinea il comunicato –
uno dei due immigrati, Naim Stafa, non ha in alcun modo beneficiato del provvedimento di clemenza. L’altro, accusato di violenza sessuale, ha ottenuto l’indulto dopo aver giŗ espiato tutta la pena cui era stato condannato per questo reato e, in carcere per altri delitti contemplati dalla legge sull’indulto approvata dalle Camere, Ť stato consegnato, all’uscita dalla prigione, direttamente all ufficio immigrazione di Palermo per l’espulsione verso l Albania”.
Casomai, aggiungo io, il caso rientra nella legge Bossi-Fini…

Annunci