Aviaria: i consigli degli esperti

Dal Giornale Radio Rai del Friuli Venezia Giulia, i nostri reporter preferiti.
Armando Mucchino: “I palmipedi sono entrati nella stagione degli amori, e hanno ben altro cui pensare che all’aviaria”.
Piero Villotta (N.B.: presidente dell’Ordine dei Giornalisti regionale): “Nella zona di Attimis è stato avvistato un volatile in precarie condizioni di salute, si tratterebbe di un airone che zoppicava vistosamente. Ma non è morto, anzi, stanno facendo di tutto per manterelo in vita per capire quali sono i suoi problemi di salute”.
Precisa poi Buzziolo: “Certo, bisogna stare attenti ai polli, ma la situazione in questa regione è ben lontana da quella della Turchia, dove la popolazione convive letteralmente corpo a corpo con il pollame“.
[Grazie a Domitilla per le segnalazioni]

Novello Serpico

Marco Buzziolo ci fornisce l’indizio decisivo per un caso di incidente domestico. Una povera donna precipita da una finestra e muore:

“La prova dell’incidente sta nel fatto che accanto a lei sono stati trovati lo straccio e un detersivo specifico per pulire le finestre”

‘Aspita! pensa se c’era Mastrolindo!

Marco Buzziolo, introducendo un servizio su un’operazione di polizia contro la pornografia on line:

“Il sito si chiamava Paprika online, ma non aveva niente a che fare con il piccante ingrediente del Goulasch ungherese…”

Di fronte a ciò , rimango basito.

Età

Fiorello, ieri a Domenica In:
“Pippo Caruso è talmente vecchio, che ha cominciato facendo il piano bar all’Ultima Cena…”

Simpatico stupro

Buzziolo colpisce ancora:

“Una sorta di colpo di fulmine, un’irrefrenabile passione deve aver colto un albanese di 24 anni, con regolare permesso di soggiorno, che ha abbracciato e baciato una ragazza in via Tiberio decianni, qui a Udine. Peccato per lui che la ragazza non lo conoscesse affatto, e, anzi, non avesse la benché minima intenzione di intrecciare con lui, non si dice una storia d’amore, ma probabilmente nemmeno una semplice amicizia”.

Slurp!

Durante il Gr, il Buzziolo di cui sotto illustra il programma della manifestazione “Friuli DOC”:
“…e vi risparmio la lunga lista delle prelibatezze, che risulterebbe una tortura, vista l’ora prossima al pranzo”
ECCO: QUESTA E’ CENSURA SULL’INFORMAZIONE! BUZZIOLO LIBERO!