E ‘tte pareva?

E’ arrivato anche in Veneto.
E stavolta si intrufolano i politici.
Salvatemi…

Annunci

Sociologi d’accatto

Ed eccola qui, l’inchiesta del TG3 su Padova – dopo via Anelli – e la “morte del presepe”. Un giornalista oggi senza firma (Santo Della Volpe, segnatevelo bene) compie elucubrazioni socio-antropologico-storiche sulla sacra rappresentazione, l’albero, la Rinascente che non lo vende più. Intervista un prete, un sociologo (vero), parla della Padova “bianca e cattolica”.
E l’affresco è fatto.
Allora io domani vado a Roma città di fancazzisti, poi passo per Napoli piena di camorristi e Palermo di mafiosi, e infine chiudo col TG3 pieno di comunisti.

In morte di un tipico nordestino

Stava facendo lo “sborone” con l’elicottero dopo una mangiata con la cupola trevigiana della Lega, lui, che aveva fondato un partito perché la riteneva troppo “morbida”. Aveva tre televisioncine locali, una fabbrica di infissi nota soprattutto per la sponsorizzazione di “Colpo grosso”, con agenti monomandatari, laboratori terzisti e legno comprato in Africa, una condanna per lesioni all’ex moglie.
Un tipico piccolo imprenditore del Nordest, quello di cui Galan può andare fiero.
E Giorgio Panto è morto il giorno in cui al suo modello Berlusconi piglia pure uno sturbo.

Ci si diverte, a Nordest

Ieri sera-notte sono stato a un addio al celibato. Lo so, non è il caso, ma a sposarsi è un buon amico che non vedevo da tempo, che ha condiviso parte della mia formazione, che ha avuto grane con la giustizia senza averne colpa, che a 40 anni pare aver trovato la donna giusta… insomma, non potevo dirgli di no.
Così ho potuto vedere l’ultima evoluzione dell’industria dell’ evasione nel ricco e disperato Nordest, dove i soldi sono tanti, non altrettanto cultura e dignità.

Continua a leggere “Ci si diverte, a Nordest”